Nessuna partita in corso

A TU PER TU CON GIANCARLO PIVETTA

20/01/2022

Ormai è quasi finito il mese di gennaio, e tra rinvii di campionato causa covid e nuovi protocolli della Fir, si tirano un po di somme anche in casa Lafert per quello che riguarda l'imminente futuro della nostra squadra.Abbiamo avuto modo d'ascoltare il nostro coach Giancarlo Pivetta :

Ciao Giancarlo, allora facciamo il punto della situazione della Lafert San Donà con l'inizio del nuovo anno, cosa ne pensi ?

"Sicuramente abbiamo iniziato una nuova avventura con una squadra decisamente rivoluzionata rispetto al passato, ma con la certezza di una ripartenza tutta di stampo sandonatese, o perlomeno la maggior parte dei ragazzi e dello staff sono cresciuti nel nostro vivaio o nell'arco di una trentina di km. Siamo cresciuti man mano giocando e vincendo tutte le partite del campionato, apparte la brutta prestazione di Viadana dove però abbiamo analizzato i nostri problemi in modo da non commetterne più. Purtoppo però in quella partita ci siamo ritrovati senza ben 6 giocatori in prima linea a causa degli infortuni patiti nei mesi precedenti, e quindi abbiamo schierato li davanti 3 giocatori provati solo il venerdi sera nell'ultimo allenamento prima dell'insidiosa trasferta mantovana. Questa non deve comunque essere una scusante per nessuno, perchè come ho sempre detto, per me va in campo la formazione migliore di cui posso disporre in base alle presenze, ai giocatori indisponibili per infortunio,o assenze lavorative visto che in squadra non ci sono dei professionisti stipendiati ma c'è un gruppo che ama questo sport e dà tutta l'anima e corpo per portare avanti i nostri colori Biancocelesti"

Ma San Donà ora si ritrova in seconda posizione ad una sola lunghezza dalla capolista Patavium..... dunque l'obbiettivo della vostra squadra può essere la promozione?

"Ad inizio stagione l'obbiettivo era quello di riprendere a giocare dopo le lunghe soste dovute alla pandemia. Certo che, se quando mancano 1 o 2 giornate alla fine del campionato e siamo nella stessa posizione, si cercherà di raggiungere il massimo risultato ma è ancora presto per parlare di queste cose, visto che ci aspetta un rientro di campionato molto difficile dovuto allo scherzo del calendario che praticamente non ci fa giocare da 2 mesi. Per i ragazzi e anche per noi non è facile allenarsi nelle festività e non "provare" una vera partita per molto tempo, però è la stessa identica situazione che si presenta anche per altri club". 



Condivisi sui Social